GIORNATA EUROPEA DELLE LINGUE ALLA PRIMARIA SAN PAOLO

Nell’ambito della Giornata Europea delle Lingue, alla scuola primaria San Paolo abbiamo organizzato un pomeriggio all’insegna della condivisione linguistica.

Gli alunni bilingue presenti nella nostra scuola sono stati coinvolti in un’iniziativa che li ha visti protagonisti attivi. Le insegnanti hanno infatti chiesto loro, nei giorni precedenti la ricorrenza, di preparare una canzone, una filastrocca o una breve storiella da leggere o recitare ai compagni: alunni e genitori si sono mostrati ben disposti a collaborare e i nostri

“piccoli lettori”, secondo una fitta tabella di marcia, sono stati ospitati in ogni classe per recitare il brano scelto. Abbiamo così conosciuto uno scarabeo russo di nome Jack e una nocciolina inglese un po’ distratta...; abbiamo scoperto che anche in Spagna i bambini adorano la hora de recreo e che il colore degli occhi in rumeno racconta tante cose... abbiamo provato un po’ di malinconia ascoltando la poesia

Dal cielo cayò una rosa e la nostra scuola ha riecheggiato delle dolci note di Tous Les Garçons Et Les Filles.

Ogni classe ha poi rielaborato l’attività in vari modi: con discussioni su lingue e scritture diverse dalla nostra, colorando il mondo con i colori delle bandiere dei vari paesi coinvolti, disegnando i soggetti dei brani ascoltati. Tutti i bambini hanno mostrato curiosità verso queste lingue poco o per nulla conosciute e hanno inondato i compagni di applausi e richieste di bis!

ALCUNI DEI TESTI RECITATI

Tous Les Garçons Et Les Filles

Tous les garçons et les filles de mon âge

Se promènent dans la rue deux par deux Tous les garçons et les filles de mon âge

Savent bien ce que c'est qu'être heureux

Et les yeux dans les yeux et la main dans la main

Ils s'en vont amoureux sans peur du lendemain

Oui mais moi, je vais seule par les rues, l'âme en peine

Oui mais moi, je vais seule, car personne ne m’aime

(Canzone francese cantata e suonata da Bianca, 5°F)

Dal cielo cayò una rosa

Dal cielo cayò una rosa mi mamita la cogiò se la puso en la cabeza que bonita le quedò

Que quede escrito en el cielo que quede escrito en el mar que quede escrito en tu mente que cada dia yo te quiero

mucho màs

(Poesia spagnola recitata da Mathias, 5°F)

Ochi negri

Ochi negri si caprui fura inima oricui,

ochi albastri curu broastel ochi verzi sa nu-i crezi!!!

(Filastrocca rumena recitata da Ginevra, 5°F)

A peanut sitting on a railroad track

A peanut sitting on a railroad track his heart was all a flutter along came a choo-choo train choo-choo...peanut butter!

(Filastrocca inglese recitata da Charlotte, 4°F)

Жук по имени Жак

Lo scarabeo di nome Jack

Жил Жук по имени Жак

C’era uno scarabeo di nome Jack

Сшил Жак папе пиджак, Jack

aveva cucito una giacca per suo papà,

Маме- пижаму,

Per la mamma un pigiama,

Жене -жакет,

Per la moglie una giacchetta,

Сыну — тужурку,

Per il figlio una giubba,

Дочке -жилет,

Per la figlia un gilet,

Внучке Жучке

Per la nipote Juchka

Кожаные брючки

dei pantaloni di pelle.

Жабе -жабо

Per il rospo una gorgiera,

А себе-ничего!

E niente per se!

(Filastrocca russa recitata da Giorgio, 4°F)