DIDATTICA ONLINE

Dicono di noi...

-  LA MIA SCUOLA E' DIFFERENTE - 

"Nel lontano 2014, quando la locuzione 'registro elettronico' era sconosciuta ai più e le classi virtuali erano qualcosa di attinente alla fantasia, all'Istituto Comprensivo Castelletto di Genova, realtà scolastica pubblica di quartiere, veniva proposto ad una prima elementare di mettersi al passo con i tempi ed in regola con le disposizioni governative, affiancando alla didattica tradizionale, un approccio digitalizzato. 

Il progetto è andato avanti, la Maestra di quella pionieristica I A si è prodigata moltissimo credendo fermamente nel valore aggiunto che la 'modernità' potesse dare ai bambini. 

L'Istituto Comprensivo Castelletto ha così acquisito negli anni un know how fondamentale, che ha consentito di poter gestire in maniera esemplare questa emergenza. Dal giorno della chiusura delle scuole, neanche il tempo di potersi un po' annoiare, ed ecco che sono stati istruiti maestri, maestre e professori della scuola secondaria di primo grado ad una conoscenza utile per la didattica virtuale.

Siamo genitori fortunati.
Non abbiamo bambini o ragazzi ciondolanti tutto il giorno per casa, annichiliti o Playstation dipendenti.
Abbiamo bambini e ragazzi impegnati.
Abbiamo una scuola presente.
Abbiamo un supporto che ci solleva in parte dal doverli tenere impegnati o dover fare salti mortali per stimolarli.
Abbiamo una didattica che va avanti, nonostante tutto.
Abbiamo una speranza che giace nella consapevolezza che questa reclusione non sia solo una grande perdita di tempo, ma comunque un piccolo accrescimento.
Guardandomi intorno, non posso che essere grata di tutto ciò."
 

"Nella straordinarietà del momento, tutti voi insegnanti state dando un grosso contributo all'evoluzione del modo di fare le cose riuscendo addirittura ad alzare l'asticella ma salvaguardando sempre l'aspetto sociale e relazionale .

Grazie davvero, la cosa non è ne' scontata ne' usuale ma molto probabilmente è radicata profondamente nel vostro modo di fare le cose. Bravi!"(Quinta C)

 

DIDATTICA ONLINE

Stiamo vivendo un momento molto critico e  assolutamente imprevedibile che costringe ragazzi e famiglie  a sospendere attività, vita quotidiana, relazioni interpersonali.
Ma la scuola non si ferma, entra nelle case, coinvolge i ragazzi e li stimola a fare di queste settimane un'esperienza che può farli crescere, capire, anche imparare strumenti diversi.
La DAD ...Didattica A Distanza all'istituto Comprensivo Castelletto sta funzionando più che bene.
Attraverso varie piattaforme, strumenti e metodologie i bambini continuano il loro percorso formativo .
Un valido aiuto, specialmente per gli alunni più piccoli, viene fornito dalle famiglie, che hanno mostrato una grande collaborazione.
 

La scuola va avanti !!

Seguono descrizioni attività , foto e filmati dei vari ordini di scuola..

SCUOLA DELL'INFANZIA

San Paolo

mosaico san paolo

 

"Rimaniamo in contatto con i nostri bambini  inviando loro, tramite whatsapp, almeno 3 attività durante la settimana, 
attività che variano da: 
 
video tutorial creati da ognuno di noi, a turno, che spiegano come eseguire ,ad esempio,  il lavoretto del papà’ , abbiamo girato la filastrocca  accompagnata da un power point, dove spieghiamo la realizzazione di una corona che indosseranno al ritorno a scuola ,
 
disegni vari sul coronavirus dopo aver mandato video e filastrocche in merito , mandiamo nostri video mentre leggiamo brevi testi e chiediamo di realizzare un disegno, mandiamo video con percorsi creati in casa e chiediamo di filmarsi mentre ne creano loro con i genitori....
 
E tante altre attività che di volta in volta pianifichiamo in video conferenza, facendo delle tecniche online.
In più, ogni settimana, il sabato e la domenica, sono dedicati agli incontri in video su TeamLink tra noi maestre e i bambini divisi per sezione..."
 

Guarda galleria fotografica in fondo alla pagina. 

 

Bertani

Esperienze dad

Durante questo periodo di chiusura la nostra scuola ha continuato a stare in contatto con genitori e bambini attraverso i diversi canali multimediali: registro Spaggiari nella sezione didattica, chat di classe, videochiamate, incontri sull’app Zoom e la creazione di classi virtuali sulla piattaforma Seesaw.

In occasione di tali incontri e contatti siamo riuscite a coinvolgere le famiglie nelle diverse proposte educative che abbiamo programmato durante le riunioni tecniche. Abbiamo iniziato con i cartelloni pieni di arcobaleni, i lavoretti per la festa del papà , video letture di libri, video tutorial per i lavoretti di Pasqua,  costruzione di piccoli giochi con materiale di recupero, disegni di farfalle, pesci d’aprile, dettato grafico, racconti sulle emozioni, per la giornata della Terra e del libro, proposte dei nostri laboratori e tanto altro, riscontrando il favore e la collaborazione delle famiglie.

Guarda galleria fotografica in fondo alla pagina. 

bertani dad

I bambini della scuola dell'infanzia Bertani festaggiano i 100 anni di Gianni Rodari

I bambini della scuola infanzia Bertani hanno contribuito al progetto proposto, prima dell'emergenza, ma attuato nonostante,grazie alla tecnologia e la collaborazione dei genitori. 
Le insegnanti coinvolte,dopo aver letto  una storia decisa e tratta da " Favole al telefono "
via zoom, spiegato il da farsi, hanno raccolto gli elaborati via WhatsApp e ordinati, sono stati inviati al responsabile del progetto  Luigi Berio.
In allegato,in fondo ala pagina, solo alcuni dei lavori.

I bambini dell'infanzia Bertani hanno festeggiato i papà preparando loro una sorpresa. 

Con video-tutorial da parte  delle insegnanti di sezione, tramite WhatsApp, la collaborazione a casa e tanta buona volontà, i risultati sono stati sorprendenti!
Vedere per credere...

Dettato grafico su Zoom

In occasione dell’incontro sulla piattaforma Zoom per scambiarci gli auguri pasquali, abbiamo organizzato un dettato grafico con tutti i bimbi collegati. In precedenza i genitori erano stati avvisati di preparare il disegno o la stampa di un grande uovo diviso in 6 settori orizzontali e un pennarello nero.

Terminati i saluti l’insegnante ha iniziato a dettare, mostrandoli anche in video i segni grafici che i bimbi dovevano disegnare nei diversi settori. Al termine poi i bimbi hanno colorato tutto l’uovo.

 

 

Guarda galleria fotografica in fondo alla pagina. 

 
 

SCUOLA PRIMARIA

DAD SCUOLA E FAMIGLIE 

In questo periodo di "chiusura" la didattica a distanza  (DAD) viene adoperata non solo dalla scuola verso le gli alunni ma anche dalle famiglie verso gli altri :  insieme ai propri filgi, nelle loro case , esercitano pienamente la loro fantasia coinvolgendo tutti e dando spunti di approfondimento e di riflessione .

Un valido esempio viene fornito dalla famiglia BORDO (BRODO ) con il suo divertentissimo filmato e dalla famiglia CERVETTO che ci offre musica, colori ed illustrazioni fatte da una bambina di sette anni.

PRIMA C

GIANNI RODARI ...fiabe lunghe un sorriso

 

QUINTA C 

DALLA DAD ALLA MAD OVVERO MENSA A DISTANZA

mad in dad

Dal mese di aprile la classe quinta C ha iniziato l'interessante progetto di "Mensa a distanza".

In che cosa consiste? Alle ore 13 di ogni mercoldì ci colleghiamo in zoom ed ognuno di noi ha un pranzo preparato da consumare.

Così ci confrontiamo tra pasta al ragù, trenette al pesto, arrosti, bistecche, insalate e torte.

In questo modo si ricrea l'atmosfera della mensa scolastica e, durante il pasto, il maestro Alessandro spiega perfino nuovi argomenti! C'è un silenzio strano e sconosciuto nei nostri pranzi, motivo di riflessione sul nostro reciproco affetto.

Così abbiamo imparato qualcosa di nuovo: riconoscerci vicini nella distanza e nella diversità.

mad 1

 mad 2

QUARTA D

Il gioco dell’oca trasformato in gioco del verbo. I ragazzi si sono divertiti moltissimo e mi sembrava carino condividere con la scuola i messaggi degli alunni.

LE RICETTE SEGRETE DELLA QUARTA D

LE STORIE DELLA PRINCIPESSA TURANDOT RIVISTE E CORRETTE DALLA 4D!

In Cina al tempo delle favole...una principessa, un principe e un indovinello: di quali avventure saranno stati protagonisti? In attesa di scoprirne la vera storia, i bambini e le bambine della 4D hanno provato a immaginarla, cimentandosi in un esperimento di scrittura collaborativa a gruppi, a distanza. Utilizzando lo strumento Padlet hanno dato vita a cinque diversi possibili racconti. Se siete curiosi di conoscerle, cliccate sul link dell'ebook in cui sono stati raccolti: 

LA PRINCIPESSA TURANDOT

 

QUARTA F

FIAMMETTA FA LEZIONE DI SCIENZE

anche gli alunni fanno la DAD

SECONDA D

MUSIC TIME !!

Abbiamo ascoltato la canzone Noah's Ark (Look at the animals) e Matteo l'ha  cantata!

CLICCA PER ASCOLTARLA !!

I bambini della 2D ,dopo aver ascoltato la Primavera di A.Vivaldi, hanno cantato la Primavera di Andrea Cerrato che fatto una rivisitazione della grande opera. Senti quanto è bella!Ci siamo divertiti e ci siamo sentiti tutti più allegri!

LA NUOVA PRIMAVERA DI VIVALDI

La 2D ha ascoltato e cantato "Il capriccio di Mozart "Adesso ascoltate voi e se vi piace cantate. È bellissimo!

IL CAPRICCIO DI MOZART

 

SECONDA A , SECONDA M E TERZA M : LABORARTORIO DEI SOGNI

secolo : lab sogni

25 APRILE

IN QUESTO MOMENTO PIU' CHE MAI   VANNO RICORDATI  I VALORI DI  PACE E LIBERTA' CHE  LA RESISTENZA E IL 25 APRILE RAPPRESENTANO.

GENOVA E' STATA INSIGNITA DELLA MEDAGLIA AL VALOR MILITARE  PERCHE' NEL 1945 FU LA PRIMA CITTA' A LIBERARSI  DA SOLA, PRIMA DELL'ARRIVO DEGLI ALLEATI.   

UN PENSIERO ALLA NOSTRA GENOVA PERCHE' POSSA RIALZARSI E VINCERE ANCHE LA SFIDA DI OGGI.
 
Beatrice Ghersi, 3f, scuola San Paolo festeggia in 25 aprile con la sua famiglia 
 
 
 

 

IL MONDO E' LA MIA CASA: LA GIORNATA DELLA TERRA 

 

SECONDA A

Paola Bordo con i suoi fratelli Stefano e Cecilia (terza A e quinta A ) ci presenta la sua famiglia in arte "BRODO" e le loro bellissime avventure .

SECONDA C

INTRARTES

Primo di una serie di “incontri” tra artisti attraverso la tecnologia del presente.

Un presente che è oggi pieno di incognite e di assenze. 
"Con questo lavoro  vogliamo condividere la nostra visione di un mondo possibile attraverso musica, arti visive, danza e poesia grazie alla collaborazione di amici e artisti, anche a distanza.
Un viaggio che apre spazi e orizzonti a tutti e che inizia proprio dal nostro futuro: i bambini."
 
Testo “Il cielo è di tutti” di Gianni Rodari
Musica originale: “Esperanto” (Luca Falomi, chitarra, Riccardo Barbera, contrabbasso, Rodolfo Cervetto, batteria)
Voce recitante: Mercedes Martini
Illustrazioni: ANNA CERVETTO SECONDA C

PRIMA M sezione Montessori

 QUINTA A

TERZA D

TERZA F

Per la maestra Fulvia: i bambini di Terza F

 

 

seconda F

CHITARRA 

Le lezioni di chitarra continuano online alla scuola Mazzini e San Paolo 

chitarra

QUINTA D

I RACCONTI DEL 900

CONOSCERE IL ‘900 ATTRAVERSO IL DIALOGO TRAGENERAZIONI

La storia di questa raccolta, un lavoro di Storia ed Educazione alla cittadinanza

Con la riforma della scuola Moratti del 2003, i bambini della“scuola elementare”non ebbero più accesso allo studio della Storia medievale, moderna e contemporanea.Così, da laureata in Storia particolarmente appassionata alla materia, ma soprattutto da insegnante elementare che conosce il valore cognitivo che ha l’approccio a tutta la Storia durante l’infanzia, cercaidi svolgereugualmente e controcorrente, con il supporto di sussidiari in disuso ed enciclopedie,il vecchio programma che andava dal BigBang ai giorni nostri. Con la collaborazione entusiastica e determinata dei bambini, riuscii a farlo, con particolare riguardo, in quinta, al secolo che si era da poco concluso, il XX°.   Per verificare quantoi suoi effetti sul millennio appena incominciato fossero tangibili, prendemmo in prestito un’idea della scuola vicina, la Don Milani,decidendo di ricostruire anche noi dei frammenti del ‘900attraverso interviste a persone che ne erano ancora frescheprotagoniste e testimoni: nonni, genitori, conoscenti. Insieme a queste figure parentali ed amiche si intervistarono nel 2006 anche alcuni eroici protagonisti della guerra di Liberazione che per la prima volta avevamo invitato a visitarci: i partigiani della Volante Severino e il loro comandante Gino Campanella.Ora , a distanza di quattordici anni, e con molte testimonianze raccolte in questo tempo, ritorniamo quest’anno, con la 5 D che sta per lasciare la nostra scuola, sull’esperimento.Consapevoli della aumentata distanza temporale che ci separa sempre più dall’esperienza diretta del  ‘900 e delle sue vicende, raccogliamo con curiosità le risposte alle interviste dei nuovi testimoni,perché la memoria storica di una collettività ne segue le trasformazioni ed è fatta dall’insieme dei ricordi degli individui che la compongono.

Le interviste sono state scritte a mano e poi trascritte o direttamente al computer. Un grazie ai nonni e ai genitori che le hanno rilasciate, in particolare a chi ha ricordato esperienze difficili da dimenticare, ma anche da raccontare , come quelle della guerra e della fame e come chi ha testimoniato come l’indifferenza di fronte alla tragedia contribuisca al perdurare della tragedia, poiché, come dice Antonio Gramsci, “l’indifferenza è il peso morto della Storia”.  Mi auguro che questo lavoro di Storia e cittadinanza sia fecondo e costruttivo e abbia rappresentato, nel particolare e drammatico momento che stiamo vivendo, un’occasione di dialogo su esperienze personali importanti che altrimenti sarebbero andate perdute e una possibilità di crescita attraverso il confronto tra generazioni, confronto che purtroppo è sempre meno possibile, come  sempre meno è esercitato l’ascolto dal vivo delle persone e delle  testimonianze. Ringrazio ancora tutti coloro che hanno mandato la loro testimonianza, i bambini che le hanno raccolte, la maestra Luisa Lembo che mi ha affiancato nel lavoro.Delle testimonianze nulla è stato corretto, tranne qualche errore di scrittura.

  Enrica Origo

29.05.2020

TERZA C

La classe 3 C della scuola Primaria M. Mazzini ha trovato il modo di alleviare le difficoltà di questo periodo: si è inventata una canzone... e molto altro ...!
Buona visione

 

 

SEZIONE MONTESSORI: SALUTO ALLA QUINTA M

Le belle idee non bastano…

Le belle idee non bastano, se poi non vengono condivise. A questo proposito voglio ringraziare le colleghe Alessandra, Carmen, Iaele, Paola, Silvia e Valeria per aver da subito accettato di collaborare con entusiasmo, chiedere agli alunni un contributo importante per la realizzazione dei video. Grazie alle rappresentanti di classe e alle  famiglie che hanno passato la comunicazione e hanno inviato gli elaborati e le registrazioni. Grazie ai papà Lorenzo e Gianluca che hanno dedicato molto tempo per registrare e mixare le voci e per realizzare il video su Zoom. Grazie alla maestra Valeria che mi ha aiutata a raccogliere i disegni e inviarli al maestro Roberto. Grazie alla maestra Sara che ci ha regalato il testo, scritto insieme ai suoi ex alunni della 5 Montessori. Grazie al maestro Roberto, sempre disponibile e che non si tira mai indietro, per aver messo insieme tutti i disegni, i saluti e gli auguri per gli alunni e le insegnati. Grazie a tutti, ma proprio a tutti, perché questo è stato un grande lavoro di squadra che non ha escluso nessuno e dove tutti hanno partecipato con passione e impegno unendo i grandi con i bambini. La Sezione Montessori ha dimostrato ancora una volta di essere come una grande famiglia.

Grazie ai ragazzi di quinta e alle loro insegnanti che ci hanno dato tanto in questi anni e che per loro indelebile sarà il nostro ricordo.

  Gabriella

 

SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO

1C

Lettura condivisa di un brano di Elsa Morante

L'attività continua...

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.