Spazio BES

BES 

Bisogni Educativi Speciali

Tre sono le categorie di alunni con B.E.S. identificate dal Miur:

  1. alunni con disabilità, per il riconoscimento dei quali è richiesta la presentazione di un’apposita certificazione;
  2. alunni con disturbi evolutivi specifici tra i quali: Disturbi Specifici dell’Apprendimento (per i quali è necessario presentare una diagnosi di DSA), deficit di linguaggio, deficit non verbali, deficit motorio, deficit di attenzione e iperattività (ADHD).
  3. Alunni con svantaggio sociale, culturale e linguistico.

Nei casi di disabilità (legge 104/92) o di DSA (legge170/2012) sono richieste diagnosi e certificazioni mentre per tutti gli altri casi sono gli stessi insegnanti ad identificare, sulla base di analisi didattiche e pedagogiche, eventuali bisogni educativi speciali.

Le considerazioni dei docenti avvengono sulla base del concetto educativo e di apprendimento stabilito dal modello ICF (International Classification of Functioning) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

 1) L. 104/92

La Legge 104 è la normativa di riferimento in materia di disabilità. Si rivolge ai soggetti che presentano “una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione”, come sancito all’art. 3 del testo della Legge 104 del 1992.

Nel dettaglio, la legge 104 disciplina:

  • l’assistenza;
  • l’integrazione sociale;
  • diritti delle persone disabili.

L’obiettivo della Legge 104 è di superare gli ostacoli che impediscono l’inclusione delle persone con handicap nella società.

 In collaborazione con gli enti sanitari territoriali e nazionali, la scuola si impegna nella pianificazione di un progetto di vita ad ampio raggio, rivolto agli alunni e alle famiglie che usufruiscono della L.104/92

 Attraverso lo studio della documentazione fornita dalle ASL e il confronto con tutti gli operatori sanitari coinvolti, gli insegnanti pianificano, controllano e valutano gli interventi personalizzati. La scuola mira ad una formazione inclusiva per i suoi alunni, che valorizzi le diversità attraverso la condivisione di esperienze significative, l’accoglienza e la solidarietà reciproca lungo tutto il percorso scolastico. Gli insegnanti specializzati sul sostegno, sono parte costitutiva dei team docenti delle classi a cui sono assegnati, dove insieme lavorano su idee e progetti utili al processo di inclusione.

 L’I.C Castelletto durante l’anno scolastico 2018/19,  attiverà incontri di studio e formazione utili al “gruppo di lavoro per l’inclusione” per prepararsi ad accogliere le nuove normative che la scuola metterà in atto dal prossimo anno scolastico in materia di inclusione e 104.

I nuovi orientamenti si basano sulla classificazione ICF elaborata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità,  ovvero sull’intenzione di cogliere gli elementi di “funzionamento” della persona,  considerando la disabilità come l’interazione tra fattori ambientali e personali, analizzandone le dinamiche che pongono in essere la condizione di svantaggio delle persone.La scuola si propone di intervenire su tutte le le variabili che ostacolano il benessere e il processo di inclusione di tutti gli alunni, con particolare attenzione a quelli che usufruiscono della legge 104/92

2) DSA

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio della scolarizzazione (legge 170/2010)

 In base al tipo di difficoltà specifica che comportano, i DSA si dividono in:

-dislessia (difficoltà di lettura)

-disgrafia (difficoltà di scrittura)

-disortografia (difficoltà di ortografia)

-discalculia (difficoltà di calcolo)

 Nell'Istituto Comprensivo è in funzione uno sportello DSA, che si pone come servizio di consulenza e di aiuto per tutti coloro che, insegnanti o genitori, si confrontano con i Disturbi specifici dell'Apprendimento  Il servizio è gratuito per tutti gli alunni dell'Istituto e per i loro genitori.

I Referenti DSA sono insegnanti specializzati, che si mettono a vostra disposizione per ulteriori informazioni

Per avere un contatto con i Referenti DSA occorre scrivere a: dsaiccastelletto@gmail.com.

TROVATE NOTIZIE, INFORMAZIONI, DOCUMENTI, NORMATIVA, ECC. SUL BLOG DSACASTELLETTO: fai clic qui per il blog(https://dsacastelletto.blogspot.it/)

 

 

 3) Alunni con svantaggio sociale, culturale e linguistico

Fanno parte dell’area dello svantaggio socio-economico linguistico e culturale i neoarrivati, con poche o limitate competenze nell'italiano L2; gli stranieri in Italia da pochi anni, quindi con limitate competenze nell'italiano L2 e nella lingua dello studio e gli stranieri in Italia da un congruo numero di anni, ma con difficoltà nella lingua dello studio. I bambini che hanno situazioni socio-ambientali disagiate rientrano in quest’area.

 

 

 MATERIALI UTILI PER APPROFONDIRE:

DOCUMENTAZIONE E MODELLI

  1. Dichiarazione screening scuola primaria per DSA
  2. Dichiarazione screening scuola secondaria per DSA
  3. Lettera genitori per indagine DSA mag18
  4. PDP BES DEFINITIVO primaria
  5. PDP BES DEFINITIVO secondaria primo grado
  6. pdp_dsa_secondaria
  7. pdpdsa_primaria
  8. SCUOLA INFANZIA MODELLO
  9. SCUOLA PRIMARIA MODELLO
  10. SCUOLA SECONDARIA MODELLO
  11. MODELLO PEI IC CASTELLETTO
  12. LEGGE 104
  13. LEGGE 170

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.